420x60Advertising La Mia Lazio
Zaccagni Lazio

Zaccagni Lazio: accordo anche col giocatore. È fatta!

Zaccagni Lazio sì

Dopo due mesi di tira e molla con l’Eintracht Francoforte e il colpo Filip Kostic ormai sfumato i tifosi biancocelesti possono tirare un sospiro di sollievo. Sì perché Mattia Zaccagni non né un piano B, né un’alternativa. L’accordo con Setti c’era già ancor prima della conference call di ieri tra Ramadani e i dirigenti dell’Eintracht Francoforte, tuttavia non era ancora stato raggiunto l’accordo sull’ingaggio di Zaccagni, assistito da Tullio Tinti, stesso agente di Simone Inzaghi.

Le cifre

Al Verona andranno 8 milioni più 2 di bonus, mentre per il giocatore sono pronti quattro anni di contratto a 1,9 milioni di euro a stagione. Il ragazzo che al Verona percepiva circa 650.000 euro ora può contare su un ingaggio  triplicato, come è giusto che sia per un calciatore del suo valore.

Come può giocare Zaccagni alla Lazio? 

Mattia Zaccagni è principalmente un trequartista. Però studiando le sue qualità tecniche e le sue capacità tattiche non sarà difficile per Sarri adattarlo come esterno offensivo, o all’occorrenza come mezz’ala. Infatti potrebbe anche sostituire Milinkovic e Luis Alberto qualora ve ne fosse necessità.

Non tutti i mali vengono per nuocere

Sarebbe ipocrita e poco realistico definire Kostic come un acquisto sacrificabile. Facile dirlo una volta sfumato. Il serbo invece sarebbe stato un gran colpo per Maurizio Sarri perché il ragazzo è una vera e propria macchina da assist. Nonostante questo ci sono alcuni fattori da tenere in considerazione, come ad esempio il fatto di provenire dalla Bundesliga, campionato certamente di livello ma estremamente diverso dalla Serie A. Altro aspetto è l’età anagrafica, infatti Mattia Zaccagni è più giovane di circa due anni e mezzo, cosa che in prospettiva potrebbe portare a grandi miglioramenti per il giocatore, soprattutto con una Lazio forte di un quadriennale. Ultimo ma non ultimo è l’aspetto economico: Kostic sarebbe costato più di 20 milioni con ogni probabilità, gravati da un contratto da 2,5 milioni. Zaccagni è costato la metà e si è andati a risparmiare anche sull’ingaggio. Tutto questo per un giocatore che non deve essere definito assolutamente come una semplice alternativa, perché di talento ne ha da vendere e lo ha già dimostrato anche nelle prime due giornate del campionato in corso. Facciamo parlare il campo.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.